CHI SIAMO

Francesca Franzè nasce a Brescia, intraprende la sua formazione teatrale indirizzando il suo interesse nell’ambito del linguaggio contemporaneo, studiando, con vari maestri, le diverse contaminazioni tra teatro, performance e canto. Tra questi Silvio Castiglioni, Claudia Contin, Renata Palminiello, Danio Manfredini, Abbondanza Bertoni, Mamadou Dioume, Claudio Misculin, Lello Cassinotti, Cristiana Morganti, Oscar De Summa, Giuliana Musso. Da subito affianca al lavoro di attrice quello di operatrice teatrale in contesti di fragilità sociale e disabilita fisica e psichica. Nel 2008 debutta come attrice professionista negli spettacoli per ragazzi prodotti dal Teatro Telaio di Brescia. Nell’anno 2011-2012 lavora all’interno del carcere di Bollate, partecipando al laboratorio teatrale condotto da Michelina Capato. Nel 2012 partecipa come attrice alle produzioni Crucifige dell’Accademia della Follia per la regia di Claudio Misculin e Vesperanza per la regia di Cyrille Doublet. Nel 2014 torna in scena con Ulisse, regia di Angelo Facchetti spettacolo prodotto dal Teatro Telaio con il Ctb Teatro Stabile di Brescia. Partecipa alla creazione di Far East/western urbano a San Polino, progetto vincitore del bando Spot / Sostegno alla produzione bresciana off teatrale. Nel 2015 poi, in collaborazione con il fisarmonicista Davide Bonetti, crea il progetto concerto In Cortile, cantando brani dei primi del 900 all’interno delle stanze dei degenti delle Case di Riposo. Sviluppa il lavoro con la terza età conducendo percorsi di narrazione autobiografica e recupero del ricordo. Nel 2014 dà vita al nuovo progetto teatrale Ommioddio.

Bolognese, classe 1986, Luca Serafini inizia il suo percorso teatrale nel 2006 frequentando il laboratorio teatrale Segni & Sensi diretto da Danilo De Summa, dove incontra Veronica Capozzoli con la quale, insieme a Stefano Girolami, nel 2008 fonda la Compagnia ReSpirale Teatro con cui collabora fino al 2013 in qualità di attore, drammaturgo e disegnatore luci e che si aggiudica la Segnalazione Speciale Premio Scenario 2011 con lo spettacolo L’Italia è il Paese che amo e il Premio Scintille Asti 2013 con lo spettacolo Again/By now. Contemporaneamente prosegue la sua formazione seguendo stages di Augusto Omolou, Alessio Nardin, Fibre Parallele, Alberto Grilli, Mamadou Dioume e frequentando la scuola di Commedia dell’Arte Luis Jouvet diretta da Massimo Macchiavelli. Dal 2007 ad oggi ha partecipato inoltre in qualità di attore a numerosi spettacoli tra cui le produzioni per il Teatro Ragazzi Chi la fa l’aspetti e Seme Seme – storia di un volo a testa ingiù, entrambi prodotti da Accademia Perduta Romagna Teatri e gli spettacoli Uno, Duo e Molti di Davide D’Antonio e prodotti dal Teatro Inverso di Brescia.Nel 2014 entra a far parte del progetto Ommioddio come drammaturgo e interprete.

La collaborazione artistica tra Francesca Franzè e Luca Serafini inizia con il progetto Ommioddio, dove si incontrano felicemente l’occhio drammaturgico di Serafini, già autore dei testi della Compagnia ReSpirale Teatro, e l’esperienza artistica e laboratoriale della Franzè. Frutto di questo incontro è un lavoro a quattro mani e due teste che vedrà i due artisti lavorare ancora insieme per un progetto di più ampio respiro.

Annunci